La farmacia italiana è stata scossa nel profondo dalla crisi che stiamo vivendo. In generale il comparto ha retto bene anche se nel complesso, dopo circa un mese di lockdown, le vendite sono scese del 9,6%.

La popolazione, dopo una prima fase di panico da scorta che ha fatto schizzare gli incassi al +20% con conseguente difficoltà nel reperire medicinali di prima necessità (vedi contingentamento Tachipirina in Lombardia).

Successivamente ha gradualmente recepito le misure di lockdown.

Gli ingressi in farmacia sono drasticamente calati dal famigerato 15 Marzo, data di inizio delle politiche di quarantena.
Gli avventori delle farmacie hanno cominciato a far loro il nuovo modo di frequentare il retail fisico. Distanziamento sociale, dpi e contingentamento degli ingressi sono stati «digeriti» e sono diventati prerequisiti essenziali per offrire un’esperienza d’acquisto positiva in farmacia.

Rimani in contatto con noi
Potrai ricevere informazioni e aggiornamenti sui servizi Farmaiuto, sulle aree coperte, sulle opportunità di lavoro, sulle offerte promozionali a te dedicate e rimanere sempre aggiornato sulle news della tua professione.

Il nuovo modo di lavorare che abbiamo implementato in queste settimane è e sarà la nuova baseline e sono altresì convinto che adagiarsi su questo livello non sia ancora sufficiente per essere competitivi!

Analizzando alcuni casi di successo si evince come la farmacia debba contemplare un insieme di servizi per essere profittevole. I servizi di delivery domiciliare, ordini via Whatsapp, assistenza in videochiamata e pick and pay sono solo alcuni degli strumenti che sono propedeutici alla buona riuscita della Farmacia post-COVID.

La crescita significativa della propensione dei cittadini a effettuare acquisti online e a fruire di contenutistica digitale permetterà ai più virtuosi di compensare i difetti del proprio negozio fisico con l’apertura ed espansione di spazi digitali di informazione medico-sanitaria abbinati a vendita e post-vendita.

Parola d’ordine MULTICANALITÀ.

In definitiva ci aspetta un momento in cui la flessione dei mercati renderà difficile continuare a raggiungere i risultati prefissati ad inizio anno, tuttavia chi investirà in idee innovative cogliendo il giusto insegnamento da questa crisi si rialzerà più forte che mai!

Alessandro Buraschi©

Fonti: https://www.pharmaretail.it/dati-in-evidenza/farmacie-dopo-il-boom-nellultima-settimana-un-brusco-rallentamento/

https://trends.google.it/trends/?geo=IT

Data: 15 aprile 2020

× Come posso aiutarti?